Yuli - Danza e Libertà

Genere: Biografico

Regia: Iciair Bollain
Con: Carlos Acosta, Edison Manuel Olbera, Keyvin Martinez, Santiago Alfonso, Mario Elias, Héctor Noas, Betiza Bistmark Calderón
Il film diretto da Iciair Bollain è la vera storia di Carlos Acosta, ballerino cubano ritiratosi dalle scene nel 2015 dopo una carriera straordinaria. Il suo soprannome è, appunto, Yuli: lo ha chiamato così il padre Pedro, perché lo considerava il figlio del dio africano Ogun, un combattente. Tramite l'interpretazione del piccolo Edison Manuel Olbera, esordiente di soli 10 anni, si rivive l'infanzia del personaggio che rifugge qualsiasi forma di disciplina e istruzione trascorrendo il proprio tempo nelle strade di un'Havana impoverita. È il padre a scorgere in lui il talento per la danza costringendolo così a frequentare l'Accademia nazionale di Ballo di Cuba. Dopo anni di esercizi e scontri gli insegnanti, difficoltà economiche e piccole umiliazioni, Carlos riuscirà a vincere un’importante concorso a Losanna. Così comincia la scalata di un ragazzo che diventerà leggenda diventando ad esempio il primo artista nero a esibirsi nei panni di Romeo per il Royal Ballet di Londra, dove rimarrà come primo ballerino per ben 17 anni e che, nel film, sarà interpretato anche da Keyvin Martinez, altro ballerino cubano al suo debutto cinematografico, oltre che da se stesso.