La figlia oscura

Genere: Drammatico

Regia: Maggie Gyllenhaal
Con: Alba Rohrwacher, Panos Koronis, Dagmara Dominczyk, Ed Harris, Jack Farthing, Oliver Jackson-Cohen, Paul Mescal, Peter Sarsgaard, Dakota Johnson, Jessie Buckley, Olivia Colman
Dopo “L’amore molesto” ed “I giorni dell’abbandono”, questa volta tocca a “La figlia oscura”, tra le opere della scrittrice Elena Ferrante, essere scelta per una trasposizione cinematografica. Il lungometraggio, tratto appunto dall’omonimo libro, è il primo esame dietro la cinepresa per l’attrice Maggie Gyllenhaal. Se per la trama si va sul sicuro, data la firma che riporta, anche per il cast si è scelto di puntare su alcune certezze come la britannica Olivia Colman (la regina Elisabetta nella terza e quarta stagione di “The Crown”) e Dakota Johnson (Cinquanta sfumature di grigio). La storia segue le vacanze al mare di una donna, Leda, la quale resta affascinata, o per meglio dire ossessionata, dal rapporto di una giovane madre con sua figlia. Questo legame riporta la donna a pensare nuovamente alla sua maternità e alle conseguenze derivate dalle scelte passate.