Aspromonte - La terra degli ultimi

Genere: Drammatico

Regia: Mimmo Calopresti
Con: Valeria Bruni Tedeschi, Marcello Fonte, Francesco Colella, Marco Leonardi, Sergio Rubini
E' il 1951 e Africo è un paesino arroccato nella valle dell’Aspromonte calabrese, i cui abitanti vivono senza elettricità, acqua corrente, un medico condotto o una scuola. Quando una donna muore di parto perché il dottore non riesce ad arrivare in tempo e perché non esiste una strada di collegamento, gli uomini, esasperati dallo stato di abbandono, vanno a protestare dal sindaco, ottenendo la promessa di un medico. Mentre gli abitanti del paese, capeggiati da Peppe, decidono di abbandonare le occupazioni abituali per unirsi e costruire loro stessi una strada, arriva ad Africo Giulia, una maestra di Como che, a differenza di chi l'ha preceduta, è intenzionata a restare e rendersi utile. Oltre a relazionarsi con i bambini, la maestra si rapporta anche con gli altri abitanti, tra i quali spiccano il leader Peppe, il combattivo Cosimo e il poeta Ciccio, anima contemplativa che intuisce il valore dell'istruzione pur non avendone mai ricevuta una. Nonostante gli sforzi e le buone intenzioni di tutti i membri della comunità, i nemici del progresso sono molti. Il film è diretto da Mimmo Calopresti, mentre nel cast ritroviamo, Marcello Fonte nei panni di Ciccio, Marco Leonardi che interpreta Cosimo e Francesco Colella nei panni di Peppe, mentre la maestra è interpretata da Valeria Bruni Tedeschi.