Un tirchio quasi perfetto

Genere: Commedia

Regia: Fred Cavayé
Con: Laurence Arné, Noémie Schmidt, Patrick Ridremont, Christophe Canard, Christophe Favre, Karina Marimon
François Gautier è un abilissimo violinista ed è anche uomo avaro, più precisamente tirchio, che gode nel risparmiare e soffre terribilmente all'idea di spendere. Non mettere mano al portafoglio è l'obiettivo di ogni sua giornata. A sconvolgere tutti i suoi piani economici, ed esistenziali, sono l'inattesa scoperta di avere una figlia, Laura, e l'altrettanto inatteso innamoramento per una giovane donna, Valérie, ipersensibile e piuttosto chiusa in se stessa e nel suo mondo fatto di musica. Due novità che arrivano nello stesso, fatidico giorno. Per François non c'è altra soluzione: deve mentire per riuscire ad occultare il suo terribile difetto ed è così che iniziano i problemi. Poiché a volte mentire può costare caro, molto caro... E' il quarto lungometraggio e la prima commedia che impegna il regista Fred Cavayé ("Mea culpa" 2014, "Point Blank" 2010 e "Anything for Her" nel 2008). Un film ludico, come lo stesso regista confessa, esilarante e anche commovente che gioca con il tema dell'avarizia, toccando con ironia problematiche sempre attuali come la paternità, i sentimenti e la famiglia. Protagonista Dany Boon, in sala nel 2015 con "Lolo - Giù le mani da mia madre", affiancato da Laurence Arné (che ricordiamo nella serie "Workingirls") e Noémie Schmidt (già nel cast del film "L'étudiante et Monsieur Henri" del 2015 e nella serie tv "Versailles").

Questo film non risulta attualmente in programmazione in alcuna provincia.