Tiro libero

Genere: Drammatico

Regia: Alessandro Valori
Con: Simone Riccioni, Maria Chiara Centorami, Jacopo Barzaghi, Nancy Brilli, Antonio Catania, Biagio Izzo, Paolo Conticini, Marianna Di Martino
Dario è un venticinquenne di bell'aspetto, ammirato da tutti e con un ruolo da leader nella squadra di basket in cui gioca. Piuttosto arrogante e altezzoso, Dario non immagina neppure la piega che prende la sua vita di lì a poco. Durante un'importante gara di campionato, il giovane cade a terra all'improvviso. I medici gli diagnosticano una distrofia muscolare. Un senso di sconforto, misto a rabbia e rancore esplode nel cuore di Dario. Persino l'affetto dei familiari e degli amici sembra non sortire alcun effetto su di lui. La situazione peggiora ulteriormente quando arriva anche la condanna per aver umiliato e maltrattato una ragazza che gli aveva sfiorato il suv che richiede che Dario svolga un'attività sociale presso un centro di riabilitazione per disabili: dovrà allenare la squadra di basket di un gruppo di ragazzi in carrozzina. Proprio nel centro Dario incontra Isabella, una giovane volontaria con la quale da subito si scontra ma alla quale più tardi si lega... Un anno dopo "Come saltano i pesci" (2016) Alessandro Valori torna in cabina di regia per dirigere di nuovo Simone Riccioni (già nel film del 2016), tra i protagonisti della pellicola che parla di sport e disabilità e che è stato realizzato grazie all'innovativo progetto di crow founging Linfa Crowd 2.0., nato per sostenere l'industria culturale.

Questo film non risulta attualmente in programmazione in alcuna provincia.