Roma V.O. sott. ita.

Genere: Drammatico

Regia: Messico
Con: Yalitza Aparicio, Marina de Tavira, Marco Graf, Daniela Demesa, Diego Cortina Autrey
La pellicola di Alfonso Cuaron racconta le vicende di una famiglia famiglia borghese di Città del Messico degli anni '70 attraverso le esperienze della domestica Cleo (Yalitza Aparicio) e della sua collaboratrice Adela (Nancy García García), entrambi di discendenza mixteca. La famiglia per cui lavorano abita nel quartiere Roma di Città del Messico, è guidata da Sofia (Marina de Tavira), madre di quattro figli, che deve fare i conti con l'assenza del marito. Cleo riceve una notizia sconvolgente che la porterà a doversi allontanare dai figli di Sofia che lei ama come se fossero i propri. Il film, che attinge in parte a ricordi personali del regista anche se non è considerabile autobiografico, racconta di qualcosa che sta finendo, che muore, che viene danneggiato e che nasce in una forma nuova, ROMA. Racconta della fine e del nuovo inizio di una famiglia, forse di un paese, sicuramente di una giovane donna che si ritrova proiettata nella vita, ci si scontra in pieno ma si salva salvando gli altri, aiutandoli, anche quando forse non se lo meritano.