Jackie

Genere: Biografico

Con: Natalie Portman, Peter Sarsgaard, Greta Gerwig, Billy Crudup, John Hurt, Richard E. Grant, John Carroll Lynch, Beth Grant, Max Casella, Caspar Phillipson, Sunnie Pelant, Corey Johnson
Dopo l'assassinio del presidente John F. Kennedy, la First Lady Jacqueline Kennedy combatte attraverso il dolore e il trauma per riguadagnare la sua fede, consolare i suoi figli, e definire l'eredità storica del marito. Jacqueline aveva solo 34 anni quando suo marito venne eletto Presidente degli Stati Uniti. Nota per la sua straordinaria dignità, eleganza e compostezza, è stata una delle donne più famose di tutti i tempi, un modello da imitare. Ma nei momenti e nei giorni che seguirono quel terribile 22 Novembre del 1963, appare Jackie è sotto choc e sconvolta dal dolore. In questa fase alle prese con un battaglia per stabilire l'eredità storica di suo marito e il ricordo che di lei stessa avrebbe consegnato al futuro... Il mito di Jackie Kennedy rivive al cinema attraverso il volto del premio Oscar Natalie Portman, alla sua terza candidatura. Il mondo dell'iconica First Lady viene scrutato nei giorni immediatamente successivi all'assassinio del marito. A firmare il biopic che ripercorre uno dei momenti più importanti e tragici della storia americana, quelli che seguirono l'assassinio del Presidente Kennedy, attraverso gli occhi di una donna che ha incarnato il concetto di eleganza è Pablo Larrain (di cui ricordiamo "Neruda" del 2016, "No - I giorni dell'arcobaleno" del 2012 e "Post Mortem" del 2010) su una sceneggiatura di Noah Oppenheim ("The Divergent Series: Allegiant", "Maze Runner - Il labirinto"). Strutturato attorno a un'intervista apparsa di Theodore H. White pubblicata su LIFE magazine, il film è il ritratto di una donna emblematica ed enigmatica, ma anche una riflessione sulla storia, il mito, la fede e la perdita... Nel cast anche Peter Sarsgaard ("Black Mass - L'ultimo gangster" nel 2015, "I magnifici 7" 2016), Greta Gerwig ("Il piano di Maggie - A cosa servono gli uomini" nel 2015), Billy Crudup ("Il caso Spotlight" nel 2015) e John Hurt ("The Journey" 2016). "Tutti conosciamo la storia dell'assassinio di John F. Kennedy. Ma cosa succede se spostiamo la nostra attenzione su di lei? Come saranno stati i giorni successivi per lei, annegata nel dolore, i figli lontani, gli occhi di tutto il mondo puntati addosso? Jackie era una regina senza corona, che perse in un colpo solo trono e marito": sono le parole di Larrain nelle note di regia, aggiungendo "Persino mentre era offuscata dal dolore della perdita, Jacqueline Kennedy sapeva che qualcuno avrebbe dovuto portare a compimento la sua storia. Nel corso di pochissimi giorni riuscì a trasformare suo marito in una leggenda. Definì la sua immagine e rafforzò quella che sarebbe stata la sua eredità politica. E facendo questo divenne lei stessa un'icona, conosciuta per sempre in tutto il mondo con il solo nome di battesimo... Jackie".

Questo film non risulta attualmente in programmazione in alcuna provincia.