Dopo la guerra

Genere: Drammatico

Regia: Annarita Zambrano
Con: , Giuseppe Battiston, Barbora Bobulova, Charlotte Cétaire, Fabrizio Ferracane, Elisabetta Piccolomini, Maryline Canto, Jean-Marc Barr, Marilyne Canto, Orfeo Orlando
2002. Bologna. Mentre nelle università esplode la protesta contro la riforma del lavoro, l’assassinio di un giudice riapre vecchie ferite politiche tra Italia e Francia. L'ex terrorista Marco, condannato per omicidio e rifugiato in Francia da vent'anni, grazie alla dottrina Mitterrand (che permetteva agli ex terroristi di trovare asilo oltre Alpe), si ritrova tra i principali indiziati come mandante dell’attentato. Il governo italiano ne chiede l'estradizione, ma Marco decide di scappare con sua figlia adolescente, Viola. In men che non si dica la vita dell'uomo precipita, trascinando con sé il destino della sua famiglia italiana, che, da un giorno all’altro, si ritrova costretta a pagare per le sue colpe passate... Il primo lungometraggio della regista Annarita Zambrano racconta la storia di una famiglia che si ritrova a non poter vivere il presente a causa delle colpe di un passato non risolto, sullo sfondo di un periodo storico legato al dolore e alla sofferenza che ha provocato il terrorismo in Italia. Al centro della pellicola campeggia la questione della colpa, al modo in cui passa da un Paese all'altro, da una generazione all'altra, da un padre ai suoi figli.

Questo film non risulta attualmente in programmazione in alcuna provincia.