Charlie Says

Genere: Drammatico

Regia: Mary Harron
Con: Matt Smith, Hannah Murray, Sosie Bacon, Merritt Wever, Suki Waterhouse, Annabeth Gish, Marianne Rendón, Chace Crawford, Grace Van Dien, Kayli Carter, Bridger Zadina, India Ennenga, Kimmy Shields, Lindsay Farris, Matt Riedy
Charlie Says è il nuovo film riflessivo e provocatorio diretto da Mary Harron e sceneggiato dalla sua rodata collaboratrice Guinevere Jane Turner, con cui la regista aveva già lavorato in American Psycho e The Notorius Bettie Page. Il film si incentra sulla figura di Charles Manson musicista, manipolatore e mandante degli efferati omicidi che sconvolsero gli USA nell’estate del 1969, tra cui l’assassinio di Sharon Tate. La storia si addentra nella mente di Manson ed è, in questo caso, raccontata attraverso gli occhi di Karlene Faith, psicologa di tre giovani donne entrate a far parte della setta: Leslie Van Houten, detta Lulu, Patricia Krenwinkel detta Katie e Susan Atkins detta Sadie. La regista ripercorre la vita di queste tre ragazze all'interno della “famiglia Manson”, in un crescendo di follia e progressivo annullamento della volontà personale. Come ha sottolineato Mary Harron, il film non intende essere un'opera a difesa delle colpevoli, ma un'analisi per cercare di comprendere come queste persone siano arrivate a compiere atti tanto terribili. Il film riguarda gli anni Sessanta, nonostante ciò, richiama questioni senza tempo di abuso e dominio. Nel ruolo di Charles Manson c'è Matt Smith, già protagonista della serie Dottor Who, mentre le “Manson's girls” sono interpretate da Hannah Murray, Sosie Bacon e Marianne Rendon.

Questo film non risulta attualmente in programmazione in alcuna provincia.