Captain Fantastic

Genere: Drammatico

Con: Matt Ross, Viggo Mortensen, Steve Zahn, Kathryn Hahn, George MacKay
Ben e Leslie Cash hanno scelto di vivere fuori dalla società per far crescere i propri figli lontano dall’influenza della moderna cultura consumista. Con la loro prole - Bodevan, Kielyr, Vespyr, Rellian, Zaja e Nai - si sono stabiliti in una baita di montagna nello Stato di Washington. Qui la coppia ha cercato di trasmettere ai figli ideali socialisti e survivalisti. Ben e Leslie ritengono negativa e dittatoriale, infatti, la maggior parte delle società occidentali specialmente l'America. In società simili, secondo loro, nessuno è o sarà mai disposto ad aiutare veramente il prossimo, ad occuparsi di lui, quindi meglio imparare a prendersi cura di se stessi in tutto e per tutto. Per questo motivo, i ragazzi sono stati sottoposti da loro a un rigoroso allenamento fisico, hanno imparato a curare contusioni, tagli, distorsioni e anche fratture, sanno come cacciare, coltivare campi e procurarsi cibo. I ragazzi sono anche stati istruiti da loro, il che significa che non hanno documenti ufficiali che certifichino i loro studi. Ben e Leslie hanno cercato di rendere loro figli pensatori critici, ma sempre nel contesto dei loro stessi valori. Ma ogni paradiso in terra ha le sue ombre e una tragedia porta presto Ben a confrontarsi insieme con i suoi ragazzi con il mondo reale, in un viaggio che lo porta a rivedere la sua idea di cosa significa essere un genitore... Che tipo di scelte compiono i genitori per i propri figli? Cosa significa essere un genitore nella società contemporanea? E le rinunce fatte per loro che prezzo hanno o possono avere? Questi alcuni dei temi attorno a cui ruota il film scritto e diretto da Matt Ross, qui alla seconda regia dopo "28 Hotel Rooms" del 2012 e già tra gli interpreti di serie tv come "American Horror Story" e "Silicon Valley" e film tra cui "The Aviator" (2004) e "Abbasso l'amore" (2003). Presentato in concorso al Festival di Cannes 2016 nella sezione Un certain regard dove ha vinto il Premio alla miglior regia, vanta tra i protagonista Viggo Mortensen, che ricordiamo in "A History of Violence" del 2005 e "La promessa dell'assassino" del 2007.

Questo film non risulta attualmente in programmazione in alcuna provincia.