Borg McEnroe

Genere: Drammatico

Regia: Janus Metz Pedersen
Con: Shia LaBeouf, Sverrir Gudnason, Stellan Skarsgård, Tuva Novotny, David Bamber, Claes Ljungmark, Robert Emms, Demetri Goritsas, Colin Stinton
La fredda e composta placidità di Björn Borg contro l'impeto del sanguigno avversario John McEnroe: leggendaria rivalità tra due dei migliori tennisti della storia, finiti ai lati opposti dello stesso campo per quattordici volte in quattro anni, tra il 1978 e il 1981. Il primo desideroso di confermarsi re indiscusso del tennis, il secondo determinato a spodestarlo. Il ritratto dell'antagonismo tra i due indiscussi protagonisti della storia del tennis, dentro e oltre il campo, e l'epico racconto di una finale diventata leggenda: quella di Wimbledon 1980, considerata una delle partite più belle della storia del tennis. Janus Metz debutta alla regia di un lungometraggio per il grande schermo con il dramma biografico che racconta la leggendaria rivalità tra i due mostri sacri del tennis Björn Borg e John McEnroe, una delle più straordinarie rivalità sportive di tutti i tempi che ha cambiato in modo indelebile la storia dello sport mondiale. Protagonisti lo svedese Sverrir Gudnason (che ricordiamo in "Gentlemen" del 2014) nei panni di Borg e Shia LaBeouf (che ricordiamo in sala nel 2015 con "Fury") in quelli di McEnroe. Nel cast anche Stellan Skarsgård ("Il traditore tipo" nel 2016). “Per me Borg McEnroe è la versione ambientata nel mondo del tennis di Toro scatenato" afferma il regista "Imprigionati nella loro rivalità – una delle più spettacolari nella storia dello sport – hanno finito col fare i conti con loro stessi e con i propri demoni".