Detroit

Genere: Drammatico

Regia: Kathryn Bigelow
Con: John Boyega, Will Poulter, Anthony Mackie, Hannah Murray, Jack Reynor, John Krasinski, Kaitlyn Dever, Tyler James Williams, Jason Mitchell
Un dramma basato sulla sommossa di Detroit, nel Michigan, dell'estate del 1967, nota anche come rivolta della 12th Street. A scatenare la sanguinosa rivolta è l'assalto della polizia al Blind Pig, bar privo di licenza, dove ottantadue afroamericani stavano festeggiando il ritorno di due loro compagni tornati dalla guerra del Vietnam. Ben presto l'intervento della polizia si traduce in uno dei più violenti scontri razziali della Storia degli Stati Uniti, in cui perdono la vita quarantatré persone e altre milleduecento restano gravemente ferite. Incalcolabili i danni. Gli scontri durarono dal 23 al 26 luglio . La stampa, dopo un’iniziale incertezza , ben presto punta i riflettori sugli eventi di Detroit, dandogli una copertura mediatica notevole. Per porre fine alla rivolta, fu necessario l'intervento del Governatore George W. Romney e del Presidente Lyndon B. Johnson... Furono disordini senza precedenti che costrinsero ad una presa di coscienza su quanto accaduto durante quell’ignobile giorno di cinquant’anni fa. Dopo "The Hurt Locker"e "Zero Dark Thirty" la regista due volte premio Oscar Kathryn Bigelow torna ancora una volta a collaborare con lo sceneggiatore/produttore Mark Boal, premiato agli Oscar (per "The Hurt Locker") per portare sul grande schermo un film che bilanciando sapientemente l’approccio filmico esperto del cinema in stile reportage punta l'obiettivo su uno degli episodi più sanguinosi della moderna storia americana che però riporta a un presente quantomai attuale. "Bigelow" riporta lo spettatore indietro nell’estate del 1967, dentro il calderone in ebollizione dei disordini civili, che in quel momento laceravano la città di Detroit. Il cast brillante di veterani e stelle nascenti include John Boyega (Star Wars: Il risveglio della Forza), Anthony Mackie (The Hurt Locker, Captain America: Civil War), John Krasinski (13 Hours), Will Poulter (Revenant - Redivivo), Algee Smith (Army Wives - Conflitti del cuore), Jason Mitchell (Straight Outta Compton), Jacob Lattimore (Collateral Beauty), Hannah Murray (Il Trono di Spade) e Kaitlyn Dever (Justified). "Ogni riferimento alle attuali discussioni nazionali sul razzismo istituzionale e gli eventi descritti in DETROIT è stato puramente intenzionale", dicono i filmmaker. “Penso che questa sia una storia importante da raccontare”, dice il produttore/sceneggiatore Boal, “perché uno dei valori nel guardare al passato, è che ti permette di guardare al presente da un’altra prospettiva. E di porti delle domande come ‘quante cose sono cambiate? E quante cose non sono cambiate?’” Gli eventi dell’estate del 1967 a Detroit e in altre importanti città americane “non sono stati un momento isolato nel tempo”, continua Boal. “Sono la parte di un continuo. E per quanto siamo consapevoli di questo continuo, forse possiamo comunque metterci più attenzione.”

Questo film non risulta attualmente in programmazione in provincia di Milano.