1945

Genere: Drammatico

Regia: Ferenc Torok
Con: Peter Rudolf, Eszter Nagy-Kalozy, Bence Tasnádi, Tamás Szabó Kimmel, Dóra Sztarenki.
12 agosto 1945, 11 di mattina. Nel cuore dell'Ungheria, all'ombra dell'occupazione russa, in un villaggio fervono i preparativi per il matrimonio del figlio del vicario, mentre alla stazione ferroviaria da un treno scendono due ebrei ortodossi vestiti di nero con due pesante casse dal contenuto misterioso. Nel giro di poche ore, l'arrivo dei due sconosciuti semina nella comunità paura e sospetti, facendo tremare il già precario equilibrio. Il loro ingresso nel villaggio risuona come una minaccia e sconvolge il destino degli sposi novelli. Cosa vogliono questi due ebrei? Segreti, peccati, resa dei conti, amori e tradimenti verranno disseppelliti? All'indomani della guerra, l'arrivo di due ebrei in un villaggio ungherese spaventa i suoi abitanti che, in conformità con la legislazione nazista, hanno requisito le loro proprietà. La violenza segreta e la dilagante colpa di un gruppo sociale al centro del film di Ferenc Torok, anche autore delle sceneggiatura con Gábor T. Szántó. Un film commovente e stimolante, che in un crescendo di tensione tratta un tema che viene raramente menzionato trasformandosi in un'elaborazione della memoria.

Questo film non risulta attualmente in programmazione in alcuna provincia.